Ortofon MC Cadenza Mono
Ortofon MC Cadenza Mono
 

Ortofon MC Cadenza Mono

981,00

Fonorivelatori Bobina Mobile Bassa Uscita Serie Cadenza
Stilo nude fine line, cantilever in alluminio.
Compara
Ortofon
COD: OrtofonMCCadenzaMono Categoria: Tag: , ,

Descrizione

Fonorivelatori Bobina Mobile Bassa Uscita Serie Cadenza
Stilo nude fine line, cantilever in alluminio.
Il modello Cadenza Mono è realizzato con uno stilo Nude Fine Line e un cantilever cilindrico in alluminio. Il raggio dello stilo è r / R 8/40 µm.
Le bobine sono realizzate in filo d’argento puro 6NX (99,9999%). Un processo di avvolgimento migliorato sull’armatura consente un migliore bilanciamento del canale.
Per un facile utilizzo i pin sono collegati in modo da ottenere lo stesso segnale da entrambe le coppie di pin di connessione.
Condividendo la build interna con Cadenza Red e con regolazioni ottimizzate per la riproduzione mono, il suono è rilassato, omogeneo e moderato.

Cadenza (dall’italiano: significato di cadenza) si riferisce a una parte di un concerto in cui l’orchestra smette di suonare, lasciando il solista a suonare da solo nel tempo libero, senza un battito regolare e regolare. Una cadenza può essere scritta o improvvisata. Di solito è la parte più elaborata e virtuosistica che lo strumento solista suona durante l’intero brano. Alla fine della cadenza, l’orchestra rientra e generalmente termina il movimento.

Durante il diciannovesimo secolo, i compositori iniziarono a scrivere per intero delle cadenze. Altri hanno scritto cadenze per opere, in cui il compositore aveva intenzione di improvvisare il solo, in modo che il solista avesse un assolo ben formato che potevano esercitarsi in anticipo. Alcuni di questi sono diventati così ampiamente suonati e cantati che fanno effettivamente parte del repertorio standard.

Manuale

 

 

Output voltage at 1 kHz 5 cm/sec – 0.45 mV
Frequency range at -3 dB – 20 Hz – 50 kHz
Frequency response 20 Hz – 20 kHz – +3/-1
Tracking ability at 315 Hz at recommended tracking force *) – 70 μm
Compliance, dynamic, lateral – 12 μm/mN
Stylus type – Nude Fine Line on Alu cantilever
Stylus tip radius – r/R 8/40
Tracking force range – 2.2-2.7 g (22-27 mN)
Tracking force recommended – 2.5 g (25 mN)
Tracking angle – 20º

Internal impedance, DC resistance – 5 Ohm
Recommended load impedance – 50-500 Ohm
Cartridge body material – Stainless steel Aluminium
Cartridge colour – Natural/Black
Cartridge weight – 10.7 g

Hi-Fi World May 2011
Reviewed by Tony Bolton

“…Tonal qualities of the instruments were nicely textured and displayed…

…found the Mono seemed unperturbed by musical genre, and tracked perfectly through the most worn and damaged records that I could find…

…If you have many monophonic records…then a dedicated mono cartridge is most definately the best way to play them…The results are tightly timed, awash with musical detail and colour…undisturbed by sonic nasties…An insightful, detailed and musical cartridge…”

Non ci sono video per questo prodotto.

Brand

Ortofon

Ortofon è una compagnia danese di prodotti audio di alta fedeltà. Nota soprattutto per le sue testine magnetiche per giradischi, con l'avvento della tecnologia CD è passata dalla produzione di massa al mercato di nicchia, dove è tuttora attiva con circa 500 000 pezzi venduti all'anno. Il nucleo di quella che è l'attuale compagnia nacque il 9 ottobre 1918 a Copenaghen con il nome di Electrical Phono Film Company per iniziativa di Axel Petersen e Arnold Poulsen[2], intenzionati a realizzare un sistema di sincronizzazione audio cinematografico; cinque anni più tardi, nel 1923, fu proiettato a Copenaghen il primo film sonoro La compagnia, nel corso degli anni, si dedicò allo sviluppo di microfoni, compressori dinamici, oscillografi e apparecchiature audio varie, e nel 1946 cambiò nome in Fonofilm Industrie. Sempre nel 1946 sviluppò la sua prima testina monofonica, per giradischi[3]; nel 1948 commercializzò invece la prima testina a bobina mobile all'avvento della stereofonia, nel dopoguerra, si costituì la divisione chiamata Ortofon, costruita sui termini greci όρθος (όrthos), "corretto", e φωνή (foné), "suono", e iniziò la produzione di testine stereo. Nel corso degli anni la sua produzione andò via via specializzandosi proprio nella tecnologia dei fonorivelatori: bracci e testine magnetiche entrarono nel mercato di massa negli anni settanta e ottanta. Con la graduale adozione della tecnologia CD e il progressivo abbandono dei dischi in vinile da parte del mercato di massa, il volume di vendite della Ortofon si ridusse drasticamente[1]; la compagnia iniziò a diversificare le linee di prodotto, realizzando cavi audio in argento puro per favorire la miglior conduzione di segnale e orientandosi al mercato dei Disc jockey con la produzione di accessori specificatamente pensati per la tecnica scratch. A circa 50 anni di distanza dal brevetto della testina a bobina mobile, Ortofon produce tuttora rilevatori audio con tale tecnologia; a uso del mercato DJ la compagnia produce anche cuffie stereofoniche e altri materiali.
Ortofon

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg

      Accetto l'Informativa Privacy

    *I campi con asterisco sono obbligatori