Ortofon Quintet Blue

387,00

Fonorivelatori Bobina Mobile Bassa Uscita Serie Quintet
Stilo nude ellittico, bobina in argento puro 4-nines.
Compara
Ortofon
COD: OrtofonQuintetBlue Categoria: Tag: , ,

Descrizione

Fonorivelatori Bobina Mobile Bassa Uscita Serie Quintet
Stilo nude ellittico, bobina in argento puro 4-nines.

L’immagine sonora del Quintet Blue tenderà a una riproduzione più fluida rispetto al Quintet Red e ad una moderata forza dinamica rispetto al Quintet Bronze.

È dotato di un diamante ellittico nudo montato su un cantilever in alluminio.

Il Quintet Blue porterà più spazio, profondità e dettagli nel suono ed è un’ottima scelta per qualsiasi tipo di musica, specialmente ritmica.

Manuale

Output voltage at 1 kHz 5 cm/sec – 0.5 mV
Channel balance – < 1.5 dB
Channel separation at 1 kHz – > 21 dB
Channel separation at 15 kHz – > 14 dB
Frequency range at -3 dB – 20-25.000 Hz
Frequency response 20-20.000 Hz – +/-2.5 dB
Tracking ability at 315 Hz at recommended tracking force *) – 70 μm
Compliance, dynamic, lateral – 15 μm/mN
Stylus type – Nude Elliptical
Stylus tip radius – r/R 8/18 μm
Tracking force range – 2.1-2.5 g (21-25 mN)
Tracking force recommended – 2.3 g (23 mN)
Tracking angle – 20º
Internal impedance, DC resistance – 7 Ohm
Recommended load impedance – >20 Ohm
Cartridge body material – ABS/Aluminium
Coil wire material – Pure 4-nines copper
Cartridge colour – Blue
Cartridge weight – 9 g

What Hi-Fi? Awards 2019 winner in the category “A modestly priced moving coil cartridge”

What Hi-Fi July 2019

” If you’re after an affordable moving coil cartridge, we haven’t heard a better option than the Quintet Blue.
Detailed and precise presentation, expressive dynamics, easy to fit.”

VERDICT:
Given a suitably capable system we have no doubt the Ortofon Quintet Blue will impress. It’s a well-balanced design with no obvious weaknesses. If you’ve always hankered after a moving coil cartridge we can’t think of an alternative we prefer. Buy this one with confidence.

SCORES:
Sound 5
Compatibility 5
Build 5

TNT USA October 2015
Reviewed by Todd Bromgard

“…The Quintet Blue has few faults, particularly at its price point. It plays relatively neutral, without obvious colorations or frequency dips, and strikes a good balance between musical and analytical. While it’s not the last word in resolving power, it is detailed, dynamic and casts a three-dimension soundstage. Its weaknesses are apparent only when compared to more expensive cartridges. Happily, I have been listening to the Quintet Blue for several months and it continues to be a satisfying performer. Highly recommended!”

Hi-Fi Choice October 2014
Reviewed and tested by Andrew Simpson

Verdict: Superb sounding all-rounder that shows analogue at its best. Excellent value.

“… It offers the most comprehensive and enjoyable performance with all music, showing Ortofon has clearly hit upon another magic formula…
…it presents all the detail in the track with real dymanism … its soundstage is expansive left to right…and it also possesses a greater talent for bringing instruments within it to life…

…Each instrument gets the space to let its notes grow, which it knits together into a cohesive whole, revealing its measured and neutral presentation…
…Bass is well articulated and evenly presented without being overly emphasized or rolling off too early, making its presence and detail felt without becoming overwhelming on more demanding bass-heavy music.”

Non ci sono video per questo prodotto.

Brand

Ortofon

Ortofon è una compagnia danese di prodotti audio di alta fedeltà. Nota soprattutto per le sue testine magnetiche per giradischi, con l'avvento della tecnologia CD è passata dalla produzione di massa al mercato di nicchia, dove è tuttora attiva con circa 500 000 pezzi venduti all'anno. Il nucleo di quella che è l'attuale compagnia nacque il 9 ottobre 1918 a Copenaghen con il nome di Electrical Phono Film Company per iniziativa di Axel Petersen e Arnold Poulsen[2], intenzionati a realizzare un sistema di sincronizzazione audio cinematografico; cinque anni più tardi, nel 1923, fu proiettato a Copenaghen il primo film sonoro La compagnia, nel corso degli anni, si dedicò allo sviluppo di microfoni, compressori dinamici, oscillografi e apparecchiature audio varie, e nel 1946 cambiò nome in Fonofilm Industrie. Sempre nel 1946 sviluppò la sua prima testina monofonica, per giradischi[3]; nel 1948 commercializzò invece la prima testina a bobina mobile all'avvento della stereofonia, nel dopoguerra, si costituì la divisione chiamata Ortofon, costruita sui termini greci όρθος (όrthos), "corretto", e φωνή (foné), "suono", e iniziò la produzione di testine stereo. Nel corso degli anni la sua produzione andò via via specializzandosi proprio nella tecnologia dei fonorivelatori: bracci e testine magnetiche entrarono nel mercato di massa negli anni settanta e ottanta. Con la graduale adozione della tecnologia CD e il progressivo abbandono dei dischi in vinile da parte del mercato di massa, il volume di vendite della Ortofon si ridusse drasticamente[1]; la compagnia iniziò a diversificare le linee di prodotto, realizzando cavi audio in argento puro per favorire la miglior conduzione di segnale e orientandosi al mercato dei Disc jockey con la produzione di accessori specificatamente pensati per la tecnica scratch. A circa 50 anni di distanza dal brevetto della testina a bobina mobile, Ortofon produce tuttora rilevatori audio con tale tecnologia; a uso del mercato DJ la compagnia produce anche cuffie stereofoniche e altri materiali.
Ortofon

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg

      Accetto l'Informativa Privacy

    *I campi con asterisco sono obbligatori