Hegel HD30
Hegel HD30
Hegel HD30
Hegel HD30
 

Hegel HD30

Hegel HD30 – è nell’olimpo dei DAC. Il convertitore audio High End con AirPlay, streaming e DAC alta risoluzione della casa Norvegese

Il prodotto non è attualmente in magazzino e non è disponibile.

Compara
Hegel
COD: HegelHD30 Categoria: Tag: ,

Descrizione

Hegel HD30 – è nell’olimpo dei DAC. Il convertitore audio High End con AirPlay, streaming e DAC alta risoluzione della casa Norvegese, dopo avere convinto tutti è stato proclamato vincitore del premio EISA. Il Convertitore audio HD30 è considerato un autentico riferimento.

L’HD30 è il centro di controllo digitale definitivo. Fa tutto ciò che puoi sognare e lo fa con una qualità di prima classe. C’è un’abbondanza di ingressi, che vanno dai connettori AES / EBU e BNC bilanciati, alle connessioni di rete e USB, con queste ultime che accettano anche segnali DSD. L’attenuatore di volume integrato consente di collegarsi direttamente a un amplificatore di potenza oa una coppia di altoparlanti attivi. Alimentatori altamente avanzati e un’attenta disposizione riducono il rumore di fondo verso un incredibile -150 dB.

Quando si progetta un convertitore digitale-analogico di classe mondiale, si sta essenzialmente realizzando un capolavoro. Uno per altri da provare e copiare. Non basta selezionare i migliori componenti sul mercato e disporli in modo intelligente. Quando crei un capolavoro, devi chiederti se puoi renderlo migliore del meglio. L’HD30 era proprio un tale capolavoro. Per raggiungere obiettivi che, fino ad ora, erano considerati irraggiungibili, dobbiamo modificare le migliori apparecchiature di misurazione disponibili al mondo. Solo per essere in grado di mettere a punto i cristalli del nostro orologio e gli alimentatori. Abbiamo progettato i master clock da zero e abbiamo fatto di tutto per progettare alimentatori a bassissimo rumore e schermatura dalle interferenze esterne.

I risultati sono sbalorditivi. La musicalità dell’HD30 è a un livello mai sentito prima. Puoi sperimentare gli strumenti e sentire virtualmente la stanza in cui suonano. Senti il sorriso che si allarga sul tuo viso e i capelli che crescono sulle tue braccia quando l’HD30 inizia a suonare. Il dito che tocca la corda, un millisecondo prima che la chitarra inizi a suonare. Il cantante trae quel respiro di anticipazione proprio prima di iniziare a suonare di fronte a una folla dal vivo. Sia che tu scelga di utilizzare Apple AirPlay, un lettore CD, un computer o qualsiasi altro dispositivo. L’HD30 porterà tutta la musica e l’entusiasmo che esiste nella registrazione.

DAC resolution: Dual mono 32 bit/192 kHz multilevel sigma-delta DAC
Line output: 2.6 V RMS
Digital inputs: 1 x coaxial, 3 x optical, 1 x USB, 1 x Ethernet, 1 x BNC, 1 x AES/EBU
Analog outputs: 1 x fixed line level (RCA), 1 x fixed line level (Balanced XLR)
Distortion: Typical 0.0005%
Frequency response: 0 Hz – 50 kHz
Noise floor: Typically -150 dB
Power supply: Separate torodial transformers for analog/digital 54,000 μF capacitors
Output impedance: 22 ohms unbalanced and 44 ohms balanced
Control input: 1 x IR-direct mini-jack
Finish: Black and Silver
Dimensions/weight: 8 cm (10 cm w/feet) x 43 cm x 31 cm (HxWxD), 6,5 kg
Dimensions/weight US: 3.14″ (3.93″ w/feet) x 16.93″ x 12.20″ (HxBxD), 14.3lbs

Non ci sono video per questo prodotto.

Brand

Hegel

La storia inizia nel 1988. Bent Holter, uno studente della Technical University di Trondheim (NTNU), decise di fare una tesi sotto il design originale del transistor utilizzato negli amplificatori, che avrebbe curato i problemi dei sistemi hi-fi tradizionali. Il nemico numero uno era distorsione. Holter in qualche modo non poteva accettare il fatto che quando forniamo un semplice segnale a un amplificatore, l’uscita riproduce quel segnale più qualcos’altro; distorsione prodotta dall’elettronica.
Combattere la distorsione di solito significa deteriorare altri parametri, incluso il fattore di smorzamento. Holter decise di liberarsi dagli schemi classici e sviluppò un progetto che divenne la base di quella che oggi conosciamo come tecnologia SoundEngine. E da dove viene il nome dell’azienda? Beh, durante il suo tempo libero Bent suonava in una band rock-metal chiamata The Hegel Band. Quando avevano bisogno di amplificatori per i concerti, ha suggerito di costruirli da soli. Le sue idee hanno preso forma, ma ci sono voluti molti soldi per perfezionare la tecnologia. L’aiuto è arrivato da Telenor, uno dei maggiori attori nel settore delle telecomunicazioni.
I primi anni ’90 furono un periodo di iniziale prosperità per il marchio. In primo luogo, hanno assicurato la soluzione brevettata conosciuta oggi come SoundEngine. Successivamente fu sviluppato un DAC (1994) e venne il primo lettore CD (1996). Nel corso dei prossimi otto anni, l’azienda ha costantemente migliorato la propria gamma di prodotti e generato maggiori profitti anno dopo anno. Quando è arrivata la crisi finanziaria, la maggior parte delle aziende ha subito adottato una strategia difensiva che ha comportato la riduzione dei costi. Hegel ha giocato diversamente. Ha assunto nuovi ingegneri per progettare dispositivi. Qualche tempo dopo, nacquero nuovi convertitori D / A.
Oggi Hegel è uno dei marchi più affermati sul mercato Hi-Fi. Produciamo amplificatori integrati, pre e di potenza, nonché lettori CD e alcuni dei più moderni e sofisticati convertitori D / A. La tecnologia SoundEngine era solo un inizio. Oggi ci sono altre sei soluzioni tecniche originali nel portafoglio di Hegel. La società ha rivenditori in 54 paesi e i suoi prodotti sono venduti in tutto il mondo. Premi e rassegne stampa parlano da soli.

Hegel

Informazioni aggiuntive

Peso 6,5 kg
Dimensioni 31 × 43 × 8 cm
Colore

Bianco, Nero

Connessioni

RCA, XLR, Ottico, Coassiale

DAC

      Accetto l'Informativa Privacy

    *I campi con asterisco sono obbligatori