Hegel H390
Hegel H390
Hegel H390
 

Hegel H390

Prezzo non disponibile

L’Hegel H390 è uno dei migliori amplificatori integrati al mondo ed il più versatile. Appena nato è già vincitore del premio EISA 2019 2020 come miglior integrato HighEnd e del Hi-Fi+ Award come migliore amplificatore integrato con DAC del 2019

Compara
Hegel
COD: HegelH390 Categorie: , Tag: , ,

Descrizione

L’Hegel H390 è uno dei migliori amplificatori integrati al mondo ed il più versatile. Appena nato è già vincitore del premio EISA 2019 2020 come miglior integrato HighEnd e del Hi-Fi+ Award come migliore amplificatore integrato con DAC del 2019. Un prodotto fuori dagli schemi che offre prestazioni audio e funzionalità di altissimo livello ad un prezzo incredibile. H390 porta in dote un suono raffinato, grande dinamica, un controllo assoluto del diffusore, una estrema versatilità e piena aggiornabilità Over the Air. Scopri la potenza, l’equilibrio musicale e comodi servizi come Apple AirPlay, Spotify, Roon.

L’H390 è un REBEL che offre gran parte delle prestazioni dei nostri prodotti di riferimento, anche se a un prezzo inferiore. Un RIBELLE che in un prodotto integrato offre lo stesso di altri in due o tre. Un REBEL che offre un suono di classe mondiale, una potenza incredibile e viene fornito con servizi convenienti.

Soprannominare l’H390 “Robin Hood” è un po ‘audace, potresti pensare. Dopo tutto, non è una paghetta e non la diamo ai poveri. Ma è una ribellione contro ciò che è stabilito. È una ribellione perché offre una risoluzione e una qualità musicale straordinarie, tipicamente presenti solo nei prodotti più esoterici, ma a un prezzo ragionevole.

È una ribellione contro l’istituzione di “forzare” i consumatori in un’interfaccia utente definita dal produttore dell’amplificatore / streamer. L’H390 è in punta di lancia nella ricerca di Hegel di far suonare al meglio le sorgenti tradizionali. Significa che l’H390 non è solo per l’Audiofilo. È un prodotto per il divertimento di tutta la famiglia.

Il cuore dell’H390 è la sezione di amplificatore brevettata SoundEngine 2 di Hegel. Il SoundEngine 2, in molti modi, funziona come una cuffia con cancellazione del rumore. Un computer interno campionerà ciò che entra nell’amplificatore e lo confronterà con ciò che esce. Il computer sottrae la differenza (distorsione) e quindi la aggiunge alla musica ma in fase inversa. Il risultato è che, senza alcun ritardo, SoundEngine cancella quasi tutti gli errori commessi dall’amplificatore. Lasciandoti con il suono più musicale e naturale che tu abbia mai provato.

Poi c’è il digitale. Se non si utilizza un giradischi, probabilmente si utilizzano connessioni digitali. Hegel progetta sia le sezioni analogiche che quelle digitali, da zero e internamente. La sezione digitale dell’H390 è unica in quanto, indipendentemente dal tipo di segnale o dall’ingresso, il segnale musicale rimane invariato e non manomesso nell’H390. Lo chiamiamo un convertitore DA “un po ‘perfetto”. Questo è digitale nella sua forma più pura. Per coloro che sono interessati alla tecnologia profonda, progettiamo persino orologi digitali che seguiranno la frequenza di campionamento nella musica e “down-clock” quando ricevono un file a bassa risoluzione. Per i non tecnici, il risultato è un suono molto più naturale e “analogico”, nonché un palcoscenico e un realismo incredibili.

Infine, parliamo di connettività. L’H390 ha Apple Airplay e streaming UPnP. Offriamo aggiornamenti gratuiti con servizi come Spotify Connect, IP Control e Control4. Supporta la maggior parte dei formati audio come DSD e MQA. Tutti gli ingressi sono configurabili per il bypass del volume, quindi puoi integrarti in un sistema home theater o con un Bluesound o Sonos. Quasi tutto quello che vuoi, puoi farlo con l’H390.

L’H390 è un prodotto completo. Grande attenzione è stata posta in ogni fase del progetto. Dalla selezione accurata e abbinamento dei componenti all’utilizzo delle migliori apparecchiature di misurazione al mondo, in combinazione con le nostre orecchie. Le persone reali ci hanno fornito informazioni su come vorrebbero utilizzare un sistema stereo. Puoi connettere praticamente tutto ciò che ti piace. Lo chiamiamo Robin Hood perché sfrutta i punti di forza dei nostri prodotti di riferimento e offre a un prezzo inferiore.

 

.

Power output: 2 x 250 W into 8 Ω, Dual Mono
Minimum load: 2 Ω
Analog Inputs: 1 x balanced (XLR), 2 x unbalanced (RCA)
Digital Outputs: 1 x coaxial (BNC)
Digital Inputs: 1 x coaxial (BNC), 1 x coaxial (RCA), 3 x optical, 1 x USB, 1 x Network
Line level Output: 1 x unbalanced fixed (RCA), 1 x unbalanced variable (RCA)
MQA supported inputs: USB, BNC, Optical and Coaxial
Frequency response: 5 Hz – 180 kHz
Signal-to-noise ratio: More than 100 dB
Crosstalk: Less than -100 dB
Distortion: Less than 0.005% @ 50 W/8 Ω/1 kHz
Intermodulation: Less than 0.01% (19 kHz + 20 kHz)
Damping factor: More than 4000 (main power output stage)
Dimensions incl feet: 14,5 cm x 43 cm x 44 cm (HxWxD), 20 kg unit weight
Dimensions (US): 5.71″ x 16.93″ x 17.32″ (HxWxD), 44 lbs unit weight
Special features: Set Startup volume | Set max volume | Software upgradable | Configure all inputs as fixed level inputs | IP control

Brand

Hegel

La storia inizia nel 1988. Bent Holter, uno studente della Technical University di Trondheim (NTNU), decise di fare una tesi sotto il design originale del transistor utilizzato negli amplificatori, che avrebbe curato i problemi dei sistemi hi-fi tradizionali. Il nemico numero uno era distorsione. Holter in qualche modo non poteva accettare il fatto che quando forniamo un semplice segnale a un amplificatore, l’uscita riproduce quel segnale più qualcos’altro; distorsione prodotta dall’elettronica.
Combattere la distorsione di solito significa deteriorare altri parametri, incluso il fattore di smorzamento. Holter decise di liberarsi dagli schemi classici e sviluppò un progetto che divenne la base di quella che oggi conosciamo come tecnologia SoundEngine. E da dove viene il nome dell’azienda? Beh, durante il suo tempo libero Bent suonava in una band rock-metal chiamata The Hegel Band. Quando avevano bisogno di amplificatori per i concerti, ha suggerito di costruirli da soli. Le sue idee hanno preso forma, ma ci sono voluti molti soldi per perfezionare la tecnologia. L’aiuto è arrivato da Telenor, uno dei maggiori attori nel settore delle telecomunicazioni.
I primi anni ’90 furono un periodo di iniziale prosperità per il marchio. In primo luogo, hanno assicurato la soluzione brevettata conosciuta oggi come SoundEngine. Successivamente fu sviluppato un DAC (1994) e venne il primo lettore CD (1996). Nel corso dei prossimi otto anni, l’azienda ha costantemente migliorato la propria gamma di prodotti e generato maggiori profitti anno dopo anno. Quando è arrivata la crisi finanziaria, la maggior parte delle aziende ha subito adottato una strategia difensiva che ha comportato la riduzione dei costi. Hegel ha giocato diversamente. Ha assunto nuovi ingegneri per progettare dispositivi. Qualche tempo dopo, nacquero nuovi convertitori D / A.
Oggi Hegel è uno dei marchi più affermati sul mercato Hi-Fi. Produciamo amplificatori integrati, pre e di potenza, nonché lettori CD e alcuni dei più moderni e sofisticati convertitori D / A. La tecnologia SoundEngine era solo un inizio. Oggi ci sono altre sei soluzioni tecniche originali nel portafoglio di Hegel. La società ha rivenditori in 54 paesi e i suoi prodotti sono venduti in tutto il mondo. Premi e rassegne stampa parlano da soli.

Hegel

Informazioni aggiuntive

Peso 20 kg
Dimensioni 44 × 43 × 15 cm
Connessioni

RCA, XLR, Ottico, Coassiale, Phono MM, Phone MC

DAC

Potenza

250W

      Accetto l'Informativa Privacy

    *I campi con asterisco sono obbligatori